giovedì 28 luglio 2016

In Cammino con Arte : l'arte e la sensibilità di Valentino Grassi



Vengo da una settimana fatta di alberi e fiori. Miele e temporali estivi. Di aria umida e terra fertile, di edifici costruiti da pietre e muri edificati sulle persone. Di suonate al confine fra cielo e terra e in abbazie di mille anni. Alberi secolari e arte contemporanea, urgenza di comunicare un ruolo umano di sintesi e abbraccio, un ruolo di coscienza e resistenza alla barbarie che annienta e annichilisce l'umanità e privilegia il motto Homo Homini Lupus, un momento di riflessione quindi su i percorsi che sia la soicalità, sia l'arte deve compiere per poter incidere il presente e supportare così le istanze di cambiamento e lotta che ci sono e sopravvivono malgrado tutto.
Tutto questo grazie alle cure di Valentino Grassi, personaggio unico e ben noto in Toscana con le sue cartoline con pensieri volanti che trafiggono il cuore, la sua sensibilità fatta di contatto e forza, la sua opera fatta di simboli che usano elementi a volte semplici e di uso comune, per poi scatenarsi in significati che trascendono l'ovvio, ma ne indagano la radice, la valenza assoluta.
Valentino è un caro amico, ospite premuroso e conversatore profondo. Da un'apparente semplicità analizza e sente il Mondo come pochi altri. Il suo percorso artistico e di vita è in ovviamente (visto i presupposti) particolarmente in salita. Ma la sua opera è degna di riflessione. I suoi Ok, il suo pollice all'insù, il suo sorriso e le sue lacrime di emozione, la sua pelle d'oca e la sua presenza nella collettività e nel territorio che è la sua casa, fanno di lui un resistente incredibile, monito per noi, e soprattutto ci interroga su cosa sia l'arte e quale la sua urgenza.
I simboli ed i significati che Valentino nasconde nelle sue opere sono universali, il rigore delle scelte e la propensione all'eversività fanno di lui un rivoluzionario. E gli elementi della Natura sono sintomo di una relazione profonda con la sua musa ispiratrice. Zucche, semi, gusci d'uovo, fagioli, fiori sono linee astratte su cui costruire nuovi percorsi. Percorsi di Luce amerebbe dire lui, che abbracciano gli uomini per aiutarli nel cammino emozionale che li contraddistingue.
Valentino si trova a Carmignano. E la sua porta è sempre socchiusa. La sua tavola non manca di cibo e vino con una storia e le sue opere sono lì a raccontare la loro storia.
Valentino lotta con il Parkinson dal 2009...E ritiene la diagnosi uno dei momenti più positivi della sua vita. "Finalmente avevo una risposta, potevo essere più forte. Così era come essere in due a lottare" .
Ho imparato molto da questi giorni, e ho imparato molto da Valentino Grassi. Del perchè resistiamo, del come lo facciamo, delle scelte che operiamo nella nostra vita e a quali valori fare riferimento.
Siate curiosi dei sui progetti. In Cammino con Arte è il grande contenitore in cui si racchiudono mostre, performance, concerti, installazioni, poesie, reportage, e quant'altro possa comunicare con arte la grande lezione della VITA.

Marco Colonna

Nessun commento:

Posta un commento